De Laurentiis: “Il sorteggio? Sarri è stato accontentato. Vogliamo sfiancare il Real”

De Laurentiis: “Il sorteggio? Sarri è stato accontentato. Vogliamo sfiancare il Real”

De Laurentiis: “Il sorteggio? Sarri è stato accontentato. Vogliamo sfiancare il Real”

chiudi

Ecco le dichiarazioni del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, riportate da Sportmediaset.it

L’urna di Nyon ha dato il suo verdetto, tanto affascinante quanto spietato: agli ottavi di Champions League, il Napoli dovrà vedersela nientepopodimeno che con il Real Madrid campione in carica. Primo match al Santiago Bernabeu, poi la replica al San Paolo. In due parole: una goduria. Perché, al di là delle difficoltà e della forza degli spagnoli, affrontare il Real è sempre un piacere. “Sarà una partita tostissima“, ha dichiarato il presidente Aurelio De Laurentiis, ricordando il pronostico di Maurizio Sarri: “Lo aveva detto ed è stato accontentato. Noi siamo accanto a lui in questa sfida. La prima la giocheremo lì, poi ce la giocheremo tutta quanta al San Paolo. Credo che sarà una di quelle sfide che rimarrà nella storia del calcio Napoli. Ben venga il Real Madrid dall’urna. Ora i nuovi acquisti si stanno inserendo e Mertens sta dimostrando di fare bene anche nel ruolo di prima punta. Ora però non ci lodiamo troppo“.

Abbiamo già fatto partite importanti in passato – ha aggiunto De Laurentiis nel corso della presentazione dell’ultimo cine-panettone, Natale a Londra – vorrei ricordarvi come siamo usciti l’ultima volta dalla Champions League. Abbiamo sempre incontrato squadre di grandissimo livello, il fatto che siamo in Europa da sette anni denota l’importanza di questa squadra, di questa città e di questa società, che devono viaggiare a braccetto. L’unica cosa che ci manca è uno stadio all’altezza, ma quello non dipende da me. Il Napoli ha un gioco unico, diverso, forse questo può dare un po’ fastidio al Real Madrid: questa squadra ha natura sarriana, ma qualche contatto con il gioco del Barcellona ce l’ha. Forse per questo ci temevano, perché per loro può essere una sorta di ulteriore derby e questo è stancante sul piano psicologico. Noi vogliamo sfiancarli. Higuain? Quando la squadra gioca per un solo giocatore diventa limitante, è raro vedere una squadra vincere per un solo calciatore. È però comprensibile che un giocatore come lui condizioni la squadra, questo però limita la crescita degli altri che in questo contesto invece hanno fatto un ulteriore salto di qualità. Chapeau dunque a Sarri per il lavoro fatto“.